Distinguere una transex o transgender

Jenna Talackova transessuale post op cambia sesso

Perché una persona dovrebbe chiedere a se stesso o ad altre persone in che modo distinguere una transessuale o transgender? E’ una domanda che capita di leggere non di raro qua e la, sopratutto da parte del pubblico maschile. Le ragioni per cui può nascere questa domanda sono diverse, semplice curiosità, più probabile per investigare sulla propria partner. Non di meno, per un uomo trans-orientato, è al contrario una ncessità.

Tuttavia, dobbiamo considerare che quando sono le ragazze transessuali a leggere o dover rispondere a domande simili: come riconoscerle / distinguerle da una donna genetica, la reazione non è poi una cosa così scontata, l’idea che debba venir presa così per buona è soggettiva.

Cerchiamo di capire. E’ un quesito abbastanza ricercato ai nostri tempi, se freuqnti i forum e social groups LGBT, ma anche nei social media più comuni l’argomento transessualità viene discusso sempre più frequentemente negli ultimi anni.

Come distinguere una transessuale o transgender? Rifletti prima di chiedere

Se ci pensi bene, chi meglio di una trans potrebbe rispondere a questa domanda? Però, tieni presente che dal punto di vista di una ragazza transessuale, non immagini quanto possa essere irriverente, fredda, ed insensibile il più delle volte una richiesta simile. Perché? Per quanto tatto si possa usare, spesso viene accolta come segno di mancanza di rispetto e oltraggio nei suoi confronti.

Perciò, una guida per risconoscere una persona trans o transgender, è di certo più conveniente ed opportuna.

Credo si possa rispondere a quesiti come questo argomentandolo in modo decente, senza offendere nessuno. Credo anche sia giusto e doveroso fare un po di chiarezza su alcune questioni legate a questa domanda, e del perché ci siano giuste cause per accoglierla.

Se vuoi comprendere meglio le parole di questa introduzione, prosegui la lettura qui sotto, altrimenti vai a metà articolo, e trovi la guida pratica con approfondimenti.


Conoscere il linguaggio LGBT e gergo transessuale

In questo articolo, oltre alle questioni esposte fin ora, facciamo innanzitutto chiarezza su alcuni termini utilizzati nel gergo transessuale, ( seguite il link per i dettagli ) e spiegherò brevemente le differenze tra una persona transessuale e transgender mtf . E’ necessario se vogliamo comprendere meglio di cosa stiamo parlando. Dobbiamo avere un idea meno vaga di chi siano le persone trans, se vogliamo capire anche cosa comporta essere una transessuale. Sopratutto qui in Italia nella zona occidentale del globo. Cominciamo…

Domande sulle ragazze trans – Perché, chi sono, e come le distinguo

Dobbiamo tenere a mente che una parte delle persone che pongono questa domanda, spesso è gente del tutto estranea al mondo transessuale o quasi. Non è solo il pubblico maschile a mostrare interesse per le donne trans come probabilmente molte persone immaginano. Ma bensì, anche le donne genetiche sono curiose sull’argomento, più di quanto crediamo, e per le ragioni più svariate… Molte intuibili altre meno.

Prima di illustrare alcuni modi su come distinguere una persona transex o transgender (sono due termini che le accomunano, ma con differenze ), vediamo innanzitutto alcune delle ragioni per cui può essere importante sapere da subito se una persona è transessuale. E cosa comporti in alcune circostanze il contrario, cioè non esserne consapevoli…

Perché è necessario sapere se è una trans o no ?

transessuale-transgender-transex

Jenna Talackova Transgender post op

Mi spezza il cuore quando leggo le storie drammatiche di alcune ragazze. Storie delle loro esperienze di relazione con uomini che non sapevano nulla del loro passato, e che una volta scoperto, le hanno rigettate in modo insensibile. Talvolta anche brutalmente.

Purtroppo sono episodi che accadono in modo ricorrente, sia tra le mie amicizie, sia da parte dei membri del mio gruppo di discussione La Mia Fidanzata Transex . I resoconti delle loro spiacevoli esperienze di relazione, più o meno lunghe, si concludono in modo traumatizzante talvolta. Quando questi uomini le respingono, scandalizzandosi in modo drammatico una volta rivelato il loro passato pre-operatorio ( sto parlando una ragazza trans che si è operata ai genitali per diventare donna completa con l’intervento di vagino plastica). Rovinando così quella che poteva essere una promettente relazione, soltanto perché l’uomo è troppo aggrappato al concetto di donna genetica, e spaventato per lo più dall’opinione pubblica.

La cosa più triste oltre al vedere una possibile relazione sfumata, è il trauma che subiscono queste ragazze transgender in cerca d’amore. Questi uomini non si rendono davvero conto di quanto possano ferire una persona reagendo in questo modo.

Purtroppo, questo trauma viene ingigantito, quando una ragazza transessuale in attesa di operazione per cambio di sesso, ( pre-op ) ma lo stesso va per le post-op talvolta, pensando che una volta da operate, cambierà tutto in meglio nelle relazioni sentimentali. Ma come ho appena spiegato, purtroppo, operarsi non risolve alcune questioni legate alle relazioni d’amore.

Omofobia e Transfobia e mondo Cisgender

Naturalmente la prima cosa che viene da pensare leggendo tutto questo probabilmente è: una reazione omofoba. In realtà, secondo me, le reazioni di rigetto da parte di alcune persone non sono esattamente atteggiamenti omofobi o di transfobia. Ma bensì vi sono persone che non saranno mai in grado di accettarlo, perché per la loro cultura ed educazione è inconcepibile. Non credo sia giusto fargliene una colpa, però credo che col tempo le cose cambieranno. Di certo facendo migliore informazione e sensibilizzazione sull’argomento tutto questo si può migliorare. Proprio con articoli come questo ( spero lo divulgherai, condividendolo su internet e social come facebook una volta giunti alla conclusione )

Tuttavia, come detto poco fa, dobbiamo anche riconoscere che per alcune persone è semplicemente inaccettabile, non si possono cambiare completamente certi atteggiamenti. Quello che sto cercando di spiegare è che, di certo le persone possono tollerare e rispettare le persone LGBT, ma le relazioni intime e sentimentali sono su un piano differente, e individuale. Dobbiamo essere noi i primi a riconoscerlo ed accettarlo, dando il buon esempio. Dobbiamo essere allo stesso modo comprensivi dei diversi punti di vista della gente. Persone che riconoscono e desiderano solamente le donne biologiche come partner della loro vita, le così dette persone Cisgender.

Quindi, per alcuni uomini esisteranno sempre e solo le donne genetiche. In questo caso intendo, ad esempio, considerare quegli uomini che non sanno nulla o quasi della transessualità, e men che meno cosa sia la parola omofobia o transgender. Queste mancanze non li rende persone malvagie o stupide, ma semplicemente incompatibili per una relazione Queer. Accettiamolo.

Il problema è solo la cultura e l’ignoranza, e non la natura umana.


Come distinguere una Transessuale e la Transizione in breve

Non ci sono modi certi per distinguere una DONNA transessuale MTF ( male to female, in transizione da maschio a donna). Oppure un UOMO transessuale nel caso di persone transgender FTM. Per female to male, si intende una donna che transiziona per divenire uomo.

Chi sono le transgender, trans, transessuali

Dopo la breve precisazione nel paragrafo sopra, cerchiamo anche di farci a grandi linee un idea di chi sono le persone transgender e transessuali, in modo da capire meglio gli importanti dettagli su come riconoscere o distinguerle che dir si voglia.

  • Chi sono le persone Transgender

Una persona transgender è un individuo che non si identifica con il proprio sesso biologico di nascita, in genere con col sesso opposto. Questa condizione, in termini medico scientifici, viene detta disforia di genere. E da qui, compaiono le così dette diverse identità di genere in cui si identifica una persona transgender. Probabilmente la domanda che vi porrete dopo aver compreso questo è : Che differenza ce con una trans allora? La riposta segue sotto.

  • Chi sono le trans o transessuali

Sostanzialmente ciò che distingue una persona transgender da una persona transessuale, possiamo dire, è l’inizio del percorso di transizione che vedremo a breve nei prossimi paragrafi. In pratica quando una persona desidera allineare il proprio aspetto fisico con l’identità in cui si identifica, perciò uomo o donna, intraprende l’iter per modificare il suo aspetto con gli ormoni ed eventuali interventi chirurgici e di cosmetica. Di conseguenza diviene una persona transessuale.

  • Transizione da maschio a femmina – da uomo a donna

Effetti della Transizione da Maschio a Femmina nei mesi

Effetti della Transizione da Maschio a Femmina nei mesi

Molto viene determinato dal periodo in cui è iniziato il trattamento delle così dette cure ormonali, noto anche come transizione (in inglese HRT, Hormone Replacement Therapy),  da uomo a donna (male to female) per riassegnarne i caratteri sessuali. Nel periodo adolescenziale ci si trova ancora in una condizione ibrida tra maschio e femmina, di conseguenza prima si inizia il processo di transizione, i caratteri secondari maschili appariranno meno marcati ( la terapia ormonale impedisce la crescita di peli, attenua il tono muscolare, ed i genitali non si sviluppano adeguatamente).

  • Effetti della transizione nel tempo

Pillole ormonali e tablet per per il riassegnamento dei caratteri sessuali

Pillole ormonali e tablet per il riassegnamento dei caratteri sessuali. (Esistono anche iniettabili).

Purtroppo in Italia ed in buona parte dei paesi europei non è consentito iniziare il percorso di transizione prima della maggior età. Premesso questo, il periodo migliore per ottenere risultati più efficaci e soddisfacenti è l’adolescenza, intorno i sedici anni fino a 20-22, di conseguenza l’aspetto di una persona transessuale risulterà praticamente indistinguibile una volta completati tutti i processi ed eventuali interventi di riassegnazione dei caratteri sessuali.

  • Transessuali post-op

Nel caso delle transessuali post-op (operate), se le circostanze sono come nel paragrafo precedente, cioè l’inizio della transizione nella fase adolescenziale, e se il risultato è soddisfacente sia per il viso che forma fisica, i dati certi sono l’assenza di fluidi naturali durante l’intercorso (non si bagna) , la mancanza del ciclo mestruale, e la vagina “chiusa” per ragioni piuttosto intuibili. Di conseguenza, essendo la neo vagina asciutta, sarà necessario utilizzare lubrificanti artificiali, poiché l’intervento di vagino plastica non è in grado di riprodurre i fluidi naturali come accade per le donne biologiche.

  • Ulteriori dettagli da considerare

Seguono alcuni dettagli dettati da dati piuttosto empirici per determinare chi sia la persona: l’altezza, il tono vocale, alcuni tratti del viso, le mani o i piedi… ma teniamo presente che la terapia ormonale è in grado di apportare profondi cambiamenti fisici.

Vi sono tuttavia altre vie più complesse ma praticabili.

Tabelle antropometriche per capire se è transex

Ad esempio basarsi sulle tabelle antropometriche… troppi valori fuori scala sono più che una certezza, basta prendere le misure. I dati antropometrici sono le misure del corpo: circonferenza polso, lunghezza mano, altezza, circonferenza del collo, larghezza da occhio a occhio, ecc. Per ogni dato ci sono i percentili. Se una donna rientra in molti parametri con un percentile alto, probabilmente è trans

Test del DNA per determinare se è trans

Il testa del DNA non si basa sul numero di cromosomi XX o YX in questo caso, come forse molti suppongono. Serve un esame specifico, quello del Cariotipo. Detto questo dobbiamo comunque che per determinare con certezza se una è trans o meno, bisogna considerare un insieme di analisi, non è sufficiente un singolo dato come avrete ormai compreso.

Alcuni stereotipi vedono le trans individui mascolini a causa della prostituzione (le shemale del porno). Qui vi è una distinzione molto soggettiva da fare. Le transessuali che si prostituiscono si trovano davanti ad un bivio in alcune circostanze. Alcune proprio grazie ai proventi del lavoro che svolgono riescono ad apparire più femminili essendo in grado di sostenere i costi di tutte le terapie ed eventuali operazioni.

Al contrario altre che appaiono più maschili sono coloro che pur avendo a disposizione il guadagno derivato dalla prostituzione non sono in grado di mantenere le cure cure ormonali a causa delle richieste dei clienti, poiché gli ormoni inibiscono la capacità eiaculativa (non completamente) ed erettile, di conseguenza questo può generare una perdita di clienti o ridurla. Di conseguenza potrebbero sospendere l’assunzione di ormoni per periodi più o meno lunghi. La conseguenza della sospensione degli ormoni determina che il loro aspetto potrebbe apparire più mascolino a causa di queste circostanze.

Conclusioni

Le donne transessuali e transgender mtf non sono maschi che recitano una donna ma sono bensì donne intrappolate in un corpo maschile. Le donne transgender vivono buona parte della propria esistenza correggendo un torto fatto dalla natura. Per queste ragioni è sempre un argomento delicato la loro condizione e comprensione del concetto d’identità di genere.

Potresti rimanere sorpreso nel scoprire che spesso hanno modi più femminili e delicati di tante donne genetiche che conosci. Dimenticati gli stereotipi diffusi dell’industria del sesso, le transessuali sono donne che meritano lo stesso rispetto, garbo, ed attenzioni che si darebbero ad ogni donna genetica che lo meriti. Segui questo link se desideri incontrare e fare amicizia con transex


Iscriviti Alle Nostre News!
Ricevi settimanalmente aggiornamenti, nuove recensioni, articoli, guide e magazine, eventuali codici promozionali offerti dai siti recensiti! Assicurati di non perdere nessuna delle nostre novità!

One thought on “Distinguere una transex o transgender

  1. Farebelle says:

    Non ero al corrente di tutte queste differenze. Molto interessante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *